2 L

a.s. 2017/2018

Sulle orme di Archimede

 

 

LICEO SCIENTIFICO STATALE “GALILEO GALILEI” –  CATANIA

PROGETTO PLURIDISCIPLINARE

RELAZIONE FINALE

 

Classe: II  L

Denominazione del progetto: Sulle orme di Archimede

Prodotto realizzato: Power Point

Discipline coinvolte:

Italiano, Latino, Matematica, Storia dell’arte

 

Competenze chiave:

  • Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi
  • Cogliere le relazioni esistenti tra fatti e fenomeni distanti nel tempo e nello spazio per comprendere la realtà che ci circonda.
  • Essere consapevoli del significato culturale del patrimonio archeologico, architettonico e artistico italiano, della sua importanza come fondamentale risorsa economica, della necessità di preservarlo attraverso gli strumenti della tutela e della conservazione.
  • Stimolare l’opportunità di conoscere  il territorio nel quale vivono gli alunni.

 

  • Abituare gli studenti a lavorare in gruppo mediante software collaborativi, definendo chiaramente compiti e obiettivi individuali.

 

  • Avvicinare e appassionare gli studenti allo studio della matematica e della fisica con la realizzazione di percorsi originali;

 

  • Consolidare l’abitudine ad affrontare i vari argomenti in una prospettiva pluridisciplinare e interdisciplinare, superando in particolare la divisione tra cultura scientifica e umanistica, tra aspetti teorici e pratici.

 

Competenze disciplinari:

ITALIANO

Assumere consapevolezza dell’importanza che riveste Archimede nel mondo della cultura e della scienza

Conoscere e comprendere il contesto storico in cui visse e operò  lo scienziato

Conoscere e comprendere le leggende che, legate alla straordinaria figura di Archimede, hanno suggestionato l’immaginario collettivo

LATINO

Assumere consapevolezza della rilevanza di Archimede presso i popoli antichi

Conoscere, comprendere e tradurre la testimonianza di Cicerone in merito alla scoperta della tomba di Archimede a Siracusa

Conoscere, comprendere e tradurre il brano in cui Cicerone descrive l’invenzione archimedea attinente il planetario

Conoscere le caratteristiche urbanistiche della città di Siracusa al tempo di Archimede.

STORIA DELL’ARTE

Conoscere le caratteristiche del teatro greco siracusano

MATEMATICA

 Conoscere le principali scoperte e invenzioni di Archimede in ambito matematico;

Saper progettare e verificare tali scoperte anche con l’uso di strumenti informatici.

Comprendere e conoscere le macchine belliche costruite da Archimede per difendere la propria città

 

Contenuti:

Italiano

 Contesto storico in cui visse e operò lo scienziato

Biografia e scoperte di Archimede

Leggende riguardanti Archimede

Latino: Cicerone scopre, tra i rovi e le erbacce,  la tomba abbandonata di Archimede (brano tratto dalle “Tusculanae disputationes”)

Il presunto sepolcro archimedeo ieri e oggi

Cicerone illustra l’invenzione archimedea del planetario (brano estrapolato dalle “Tusculanae disputationes”)

Matematica: Studio e costruzione di alcuni solidi archimedei ;  applicazione del metodo di esaustione per la misura del cerchio; volume della sfera e del cilindro ad essa circoscritto;  costruzione e stampa del dodecaedro; le macchine belliche

 Storia dell’arte: la struttura della polis magno-greca nei suoi luoghi deputati con particolare riferimento al Teatro siracusano ¸progettazione del teatro greco di Siracusa con SketchUp.

 

Attività e metodologie  :

Ricerche individuali e di gruppo, cooperative learning, lettura e comprensione di brani,              produzione di elaborati anche multimediali

Lettura, comprensione e traduzione di brani

Ricerca documentaria su Siracusa e sul suo Teatro – planimetrie e prospetti del Teatro in forma analogica e digitale

uso di software per costruire e verificare le proprietà geometriche; costruzione con materiali poveri di solidi e con l’uso di SkethUp e stampante 3D.

 

Tempi:

Da gennaio a maggio

Organizzazione spaziale:

Aula, laboratori multimediali di matematica e fisica; visita guidata dei luoghi dove visse Archimede e del museo a lui dedicato.

Strumenti per l’osservazione e la valutazione:

Interesse, partecipazione, ,lavori di gruppo

Le competenze di cittadinanza verranno valutate mediante le rubriche valutative approvate dal Collegio dei docenti

Punti di forza:E’ stato utile per valorizzare  le abilità , gli interessi  e attitudini personali

anche degli alunni meno  motivati.

Punti di debolezza :A mio parere le attività del progetto devono essere concentrate nel tempo,possibilmente a gennaio, e non diluite nel pentamestre, per ottenere una migliore partecipazione degli  studenti sui vari lavori proposti .

Data, 13/06/2018

Il docente referente del progetto

                                                                                Maria Alfina Ingrao

a.s. 2016/2017

ENERGIA E RICICLO

 

Classe: …II L..

Denominazione del progetto:… ENERGIA E RICICLO DEI MATERIALI …

Prodotto realizzato: …Power Point, progetto per la realizzazione del plastico di centrale idroelettrica (a.s 2017/18)

Discipline coinvolte:
__ Scienze, Fisica, Matematica

Competenze chiave:
Imparare ad imparare
 acquisire un metodo di studio progressivamente autonomo e funzionale
 utilizzare gli strumenti di lavoro, inclusi quelli informatici e telematici, e le conoscenze in possesso nelle attività di studio e approfondimento e per acquisire nuove competenze
Progettare
 essere in grado di ideare e pianificare un progetto
 essere in grado di formulare ipotesi e sottoporle a verifica
Comunicare
 leggere, comprendere e interpretare testi scientifici
Collaborare e partecipare
 essere in grado di collaborare con gli altri per la realizzazione di uno scopo comune
Agire in modo autonomo e responsabile
 riconoscere il valore delle regole e della responsabilità personale mostrando consapevolezza dei propri diritti e doveri
Risolvere problemi
 acquisire l’abitudine ad identificare problemi, a ragionare con rigore logico ed individuare possibili soluzioni
Acquisire e interpretare
 acquisire e interpretare criticamente le informazioni valutandone l’attendibilità e distinguendo tra fatti e opinioni

Competenze disciplinari:
 sapere effettuare connessioni e stabilire relazioni
 utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica
 analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico
 comprendere che il metabolismo energetico è l’insieme delle reazioni chimiche che le cellule utilizzano per sintetizzare ATP, con l’ausilio delle nanomacchine cellulari
 conoscere quali vie sono anaboliche e quali sono cataboliche
 comprendere la chemiosmosi
 conoscere le fasi essenziali della conversione dell’energia luminosa in energia chimica (fotosintesi)
 conoscere i principali cicli biogeochimici
 saper descrivere il flusso energetico dei viventi e accoppiarlo al flusso di materia
 conoscere le fonti di energia e le problematiche ad esse connesse

Contenuti:
 conservazione dell’energia
 esperienze di fisica e scienze (attività laboratoriale)
 le risorse energetiche: presente e futuro verso uno sviluppo sostenibile
 le energie alternative
 il problema dei rifiuti solidi urbani: dallo spreco al riutilizzo
 Il grafico della funzione quadratica: la parabola
 il metabolismo energetico: glicolisi, fermentazioni, ciclo di Krebs, fotosintesi
Attività: Studio di processi, tecnologie, norme per il riciclo dei materiali al servizio della società odierna attraverso la catalogazione delle principali fonti energetiche. Analisi delle procedure di riciclo sulla base del tipo di materiale e del tipo di processo industriale. Studio delle trasformazioni energetiche da un punto di vista fisico. Riflessioni sul rapporto uomoambiente nel corso della storia. Studio del metabolismo energetico e del flusso di energia dal sole all’energia chimica delle molecole organiche.
Metodologia: lezione frontale, dialogata e partecipata; letture e ricerche di approfondimento; visione di filmati; lettura e analisi di dati statistici; didattica interattiva, problem solving; didattica laboratoriale; cooperative learning; didattica inclusiva (che tenga conto dei diversi modi di apprendimento e dei livelli di apprendimento raggiunti nonché di inclinazioni, personali interessi e stati emotivi e affettivi).
Tempi:
A.S. 2016-17 e prosecuzione nel prossimo anno scolastico per la realizzazione del plastico
Organizzazione spaziale: aula e laboratori
Strumenti per l’osservazione schede di laboratorio; relazioni di laboratorio; questionari e verifiche orali; lavori di gruppo.
Strumenti per la valutazione:
 Le competenze di cittadinanza sono state valutate valutate mediante le rubriche valutative approvate dal Collegio dei docenti
 Le competenze disciplinari sono state valutate mediante le griglie/rubriche definite nei relativi dipartimenti.

Annunci